O’Reilly: Le potenzialità del Web 2.0

7 11 2007

Il pubblico in attesa di O’ReillySoftware che si adatta ai comportamenti dell’utente, reti sociali efficaci e personalizzate e, soprattutto, integrazione tra applicazioni remote. E molto altro. Il keynote speech di Tim O’Reilly, inventore del termine “Web 2.0” e organizzatore del Web 2.0 Expo di Berlino, è stato molto coinvolgente, anche se più rivolto a prospettive futuribili che alle soluzioni immediate – o forse proprio per questo.

Tim O’Reilly durante lo speechHa ribadito con forza il ruolo della centralità dei dati e degli utenti, e l’importanza di creare soluzioni che si presentino in modo semplice. Ma ha anche espresso una nota critica, più che condivisa anche dalla platea, per certi eccessi del Web 2.0 – troppe richieste di “amicizia” da parte di sconosciuti, ha affermato. Le social network dovrebbero rappresentare più fedelmente le mie relazioni effettive, di lavoro o personali che siano. Uno spunto che ha poi riproposto quale nuove possibile prospettiva: dall’integrazione di diversi software, anche eventualmente su diverse piattaforme, può nascere un “CRM 2.0”, un sistema in grado di sapere per davvero ciò che io voglio che sappia, e in grado quindi di dare ai clienti risposte veramente utili.

Ha fatto l’esempio di Apple iTunes, definendola “una delle migliori applicazioni del Web 2.0”, per l’integrazione completa tra software residente, store on-line e un device fisico. Certo non è da tutti produrre l’iPod, però il cellulare è invece strumento diffuso. E non è un caso quindi se O’Reilly ha detto appunto che “bisogna imparare a sviluppare applicazioni mobili”. O, meglio, con una forte integrazione tra i vari momenti – e relativi dispositivi – di uso e consumo delle informazioni.

Prospettive non poi così remote di come potrebbe sembrare a prima vista. E ogni tanto è utile provare a guardare cosa potrebbe succedere tra qualche anno. Il Web 2.0 Expo, tra le tante sessioni pratiche, permette di fare anche questo.

Potete ascoltare la registrazione del discorso di O’Reilly dal podcast allegato, che pubblichiamo grazie alla disponibilità di Ulrike Reinhard che l’ha prodotto, e che scrive sul blog Who is Who.

Keynote Tim O’Reilly (35 MByte – mp3)

Annunci

Azioni

Information

3 responses

8 11 2007
Vittorio Pasteris » Tim O’Reilly: le potenzialità del Web 2.0

[…] Web 2.0 Reply Software che si adatta ai comportamenti dell’utente, reti sociali efficaci e personalizzate e, […]

19 12 2007
Lore

Molto interessante! Non sono proprio d’accordo sul discorso social network e relazioni effettive. Dipende dalla tipologia del social network.

1 02 2008
Non è tutto oro quel che è 2.0 « Melani Traini

[…] a creare grafici complessissimi sull’argomento e li posta sul proprio Flickr) ha espresso una nota critica sulle magnifiche sorti e progressive del web 2.0: troppe richieste di “amicizia” da parte di […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: