I mashup server

10 05 2007

Il Web 2.0 non è solo un argomento di tecniche ma anche di architetture. Nella realizzazione dei portali cambia l’approccio. Lo shift introdotto dai concetti di assemblaggio e Software As A Service introduce uno “strato” in più… il mashup server. Il mashup è definito come una applicazione o servizio che usa contenuti e/o servizi da più di una sorgente al fine di creare un servizio completamente nuovo. La differenza tra EAI e Mashup è data dalla necessità di integrare servizi internet e feed esterni alla enterprise. I mashup server consentono generalmente di:

  1. utilizzare, unire e creare servizi web in modo semplice e veloce
  2. convertire applicazioni intranet/internet e API in data source riutilizzabili (usando anche tecniche di scraping)
  3. rendere disponibili applicazioni Web 1.0 e/o legacy alle tecniche di mashup

In pratica sono un nuovo approccio per facilitare lo sviluppo di composite applications e l’integrazione di applicazioni esitenti. I mashup server si dividono generalmente su tre livelli:

  • presentation mashup: integrazione a livello di front-end di applicazioni web (usando tecniche di scraping, trasformazione in XML e applicazione di stylesheet);
  • logic mashup: integrazione di business logic components, web services (REST, SOAP)… al fine di creare una nuova logica di business. Creano automaticamente tutti i meccanismi (code) che gestiscono lo scambio dati tra le componenti.
  • data mashup: raccolta di dati da fonti eterogenee sparse sul web al fine di creare un repository unico o di trasferire i dati verso un repository.

Generalmente utilizzano, almeno per il presentation mashup, dei meta-linguaggi per garantire la costruzione di applicazioni web semplicemente con tecniche di point-and-click e scripting. 

Ci sono esempi di mashup server sia come piattaforme sia come hosted solutions. In questo secondo caso l’esempio principe è AppExchange di SalesForce.Com e la sua community Apex.

Tra le piattaforme alcuni esempi degni di nota sono:

Kapow Mashup Server: copre tutti e tre i tipi di mashup e soprattutto è presente anche la versione open (http://openkapow.com) .

Kapow Mashup Server

Denodo Platform: è un data mashup server. Effettua mashup di diverse sorgenti di informazione (strutturate o non, web o interne) al fine di fornire dei data services.

Denodo Platform

Dreamface Web 2.0 Framework: è un presentation mashup server,  è disponibile Open Source.  

Dreamface Web 2.0

WSO2 Mashup Server: è una piattaforma Open Source per l’integrazione veloce di web services e la creazione di

Convertigo Enterprise Mashup Server: copre tutti e tre i livelli di mashup.

Convertigo Mashup Server

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: